Shim Sham

Quando e dove

25 gennaio, dalle 15,00 alle 17,00 Palestra Icos, via Pirandello 4/A

Insegnanti

Daniela e Stefano

Ogni ballerino di swing che si rispetti deve conoscere lo shim sham shimmy. Si balla almeno una volta nei locali e sempre nei raduni per strada.

Nel mondo esistono diverse versioni della routine. La versione tradizionale ballata nei locali ci è stata insegnata da Frankie Manning.

Le musiche su cui è ballata possono essere diverse:
Bar Rif Instrumental è l’originale di Leonard Reed, a più velocità, Tuxedo Junction o la famosa Tain’t What You Do, di Jimmy Lunceford

Lo schema dei passi:
Ci sono sei figure, ognuna prende 4 cori da otto bit. Si inizia sul numero 8! Le figure dall’1 al 4 si ripetono, fermandosi sui break. Dopo Shorty george si balla in libertà.

Per convenzione se qualcuno (il dj o un capogruppo) urla “Freeze” ci si deve bloccare, mentre alla chiamata “Slow motion” si deve rallentare!!
1: Right Shim Sham | Left Shim Sham | Right Shim Sham | SHIM SHAM BREAK
2: Crossover Right | Crossover Left | Crossover Right | Double Cross
3: Tack Annie | Tack Annie | Tack Annie | SHIM SHAM BREAK
4: Half Breaks | SHIM SHAM BREAK | Half Breaks | SHIM SHAM BREAK
5: Kick Boogie Back | Boogie Forward | Kick Bookie Back | Boogie Forward6: Jump Boogie Back | Shorty George | Jump Boogie Back | Shorty George